Negli ultimi anni è sempre più di moda l’utilizzo della realtà aumentata, ovvero l’alterazione sensoriale umana ottenuta mediante l’apprendimento di informazioni di varia natura provenienti dal web (social networks, siti di news etc).

Questa possibilità dovuta alla tecnologia può essere definita il sesto senso tecnologico. Infatti, è possibile visualizzare informazioni relative al luogo in cui ci si trova -alberghi, bar, ristoranti, stazioni della metro etc. – in tempo reale e direttamente sovrapposte alla realtà.

Se fino ad oggi gli smartphone sono stati utilizzati per fare ogni genere di attività con l’unico limite dell’utilizzo delle mani - dovendo sempre interrompere le nostre attività per mandare messaggi, fare telefonate o effettuare ricerche su internet - oggi la nuova frontiera tecnologica si presenta sotto forma di semplici occhiali indossabili e basati sul comando vocale e mediante i movimenti del viso (degli occhi in particolare), in modo che, utilizzandoli, si possa fare anche qualcos'altro, visto che le mani rimangono libere. L’azienda leader di questa tecnologia è come al solito la Google, che con i sui Google Glass ha portato sul mercato degli smartphone da vista. Questa tecnologia entrerà anche negli ospedali dove potrà essere utilizzata da chirurghi, come ideale supporto durante le operazioni, per visualizzare le informazioni relative al paziente (parametri vitali, ecografie, TAC, etc.) direttamente sovraimpresse sulla lente degli occhiali.

Sarà inoltre possibile fotografare o filmare i momenti migliori direttamente dal proprio punto di vista in ogni luogo, su un campo da tennis o sugli spalti per un concerto, si potrà girare per le città come veri cittadini del mondo, senza chiedere più indicazioni a passanti indecisi o scostanti, perché avremo sempre Google Maps a portata di occhio, e senza utilizzare ingombranti dizionari per ordinare al ristorante. Per attaccare bottone, ci si potrà avvalere delle potenzialità di Google Translator mettendo finalmente fine a figuracce internazionali; sarà inoltre possibile inquadrare un monumento o un’opera d’arte, per conoscerne la storia e le caratteristiche.

Siamo sicuri però che questa tecnologia non tolga il gusto della scoperta casuale di un luogo, la meraviglia di perdersi in una città straniera o la spontaneità in un incontro? Lo scopriremo solo vivendo, o meglio, iper vivendo.

e-max.it: your social media marketing partner

Tecnologia

Una torcia alimentata dal calore di un dito

Una torcia alimentata dal calore di un dito

  Il calore di un vostro dito sulla mini torcia viene convertito in corrente elettrica che alimenterà e accenderà il Led per l'illuminazione  Il calore del corpo è la fonte primaria di funzionamento. L'inventore Ross Zhuravskiy di New York voleva utilizzare fonti d’energia che non inquinassero il nostro pianeta, ha così progettato e costruito LUMEN : la prima torcia portatile in grado di illumin...

21-10-2015

Leggi tutto
Illuminazione a LED per un Natale più sostenibile

Illuminazione a LED per un Natale più sostenibile

Fino al 40% di risparmio in bolletta con un occhio di riguardo all’ambiente Il Natale non è lo stesso senza i tradizionali addobbi lungo le strade della città. Luci, fiocchi di neve, pupazzi e alberi di Natale decorano vie e piazze, senza contare i mercati di Natale, che ci fanno tornare bambini. Tutto questo non potrebbe accadere senza le luci colorate, che vengono ampiamente installate nelle ...

25-12-2014

Leggi tutto
Tatuaggi elettronici: belli e utili

Tatuaggi elettronici: belli e utili

Si chiamano e-tattoo e servono per monitorare i parametri vitali. Inoltre, sfruttando l’acido lattico prodotto dalla sudorazione, possono generare elettricità per ricaricare i nostri cellulari. Il primo essere umano tatuato di cui si abbia conoscenze è la mummia Ötzi, risalente al 3300 a.C. Sul suo corpo sono stati trovati più di 50 tatuaggi, si presume che essi avessero una funzione di tipo cu...

31-10-2014

Leggi tutto
Fantasia e stampante: si divulga la creazione di oggetti 3D

Fantasia e stampante: si divulga la creazione di oggetti 3D

La nuova frontiera dell’Hi-Tech con la creazione degli oggetti più disparati Avete mai pensato di creare un oggetto senza dover pensare a come assemblarlo? Crearlo così come vi viene in mente? Se si, la risposta si chiama stampante 3D. È in grado di realizzare qualsiasi modello tridimensionale partendo da un oggetto disegnato al computer. Questa tecnologia esiste da diversi anni, ma solo ultima...

11-06-2014

Leggi tutto