INTERESSANTE INIZIATIVA INTERISTITUZIONALE NEL QUARTIERE FERRATELLA DI ROMA

di Anselmo Di Giorgio

(FDN) - Su iniziativa del vice Presidente del IX Municipio di Roma Roberto De Novellis, del Comitato di Quartiere “Eur Ferratella” e della Parrocchia dello Spirito Santo, L'11 settembre scorso, si è tenuto un incontro sul tema: “Prevenzione e tutela dell’incolumità personale e del patrimonio”, a cui hanno partecipato, oltre allo stesso assessore De Novellis, anche l’assessore all’Ambiente Marco Antonini, il Presidente del Comitato di Quartiere Massimo Garzia ed il vice parroco padre Agostino Matteo.

Il relatore, Pasquale Fiocco, dirigente del Commissariato “Esposizione” dell’EUR, ha introdotto l’argomento in modo chiaro ed approfondito, evidenziando soprattutto la necessità di una stretta collaborazione tra polizia e cittadini per affrontare il problema dei furti, degli scippi, delle rapine, delle truffe e di tutti gli altri reati della microcriminalità sia in modo preventivo che con interventi repressivi. Di fronte ad una possibile situazione di pericolo, Fiocco ha consigliato di mettere sempre al primo posto la propria incolumità personale e la propria vita, cercando di evitare atti e comportamenti che possano metterla in pericolo.

Si è evidenziato di non aprire la porta di casa a sconosciuti che si presentano come rappresentanti di ACEA, o di ENEL, o di altri enti e servizi, perché potrebbero rivelarsi pericolosi delinquenti che, una volta entrati in casa, potrebbero perpetrare dei furti o addirittura danni alle persone e alle cose; di non dare nemmeno telefonicamente a chi li dovesse richiedere i propri dati personali e tantomeno quelli del proprio conto corrente o di documenti in proprio possesso per non rischiare di vedersi poi svuotato il proprio conto bancario o di essere poi ricattato nei modi più squallidi; di non dar credito a quanti prospettano situazioni difficili per un proprio figlio od un parente e chiedono soldi per intervenire in suo favore; di diffidare anche di chi sembra animato da spirito umanitario e chiede soldi per una causa che al momento potrebbe sembrare giusta, ma che invece potrebbe essere solamente inventata; di non abboccare all’inganno di chi ti accusa di aver danneggiato la sua automobile mentre la superavi, mentre tu non l’avevi nemmeno sfiorata; di evitare di farsi accompagnare da sconosciuti in banca per prelievi o versamenti, perché questi potrebbero essere interessati soltanto ai soldi prelevati o da versare; di non cadere nel tranello di chi avverte che qualcosa è caduta per terra, perché ci si potrebbe distrarre e dar modo al suo complice di rubarti la borsa o il borsello; di non diffondere con gli attuali strumenti d’informazione di massa (facebooK , Istagram,ecc.) informazioni sulle proprie attività ed i propri viaggi o vacanze, perché esse potrebbero servire come base di sicurezza a delinquenti e malfattori che volessero colpire in vario modo l’appartamento o la villa sicuramente non abitata.

Nella sua qualità di “delegato alla sicurezza” è spesso intervenuto nel discorso anche l’assessore Marco Antonini con altri esempi e consigli.

Durante l'incontro si è evidenziata l’opportunità di concordare con i propri vicini di casa comportamenti da mettere in atto quando si dovesse avvertire qualche sintomo di pericolo per la propria o l’altrui abitazione. Sarebbe utile l’installazione di telecamere e di antifurti sonori collegati con la Polizia per permettere di identificare con immediatezza il malvivente; il dovere di riferire subito alla Polizia i casi di furti, scippi o rapine di cui si è testimoni, per permettere un suo pronto intervento e salvare beni patrimoniali e vite umane; la necessità di fare attenzione anche ai rumori ed alle ombre quando ci si trovi in luoghi bui o poco illuminati, perché le insidie potrebbero venire da ogni parte; l’accortezza di prestare attenzione al proprio portafoglio ed alla propria borsa o al proprio borsello quando ci si trovi in luoghi affollati.

In ogni situazione di difficoltà o di pericolo è stato consigliato anche di urlare e di chiedere aiuto, se è necessiario.

Il discorso è stato fatto per tutti, ma soprattutto per gli anziani, più deboli e sensibili e per questo più esposti alle azioni della criminalità.

e-max.it: your social media marketing partner

Cronaca

"Sì" DI TRUMP ALL'USO DI CIAMBELLE E FARI PER UCCIDERE CUCCIOLI DI ORSO E LUPI

"Sì" DI TRUMP ALL'USO DI CIAMBELLE E FARI PER UCCIDERE CUCCIOLI DI ORSO E LUPI

  I cacciatori statunitensi potranno tornare in Alaska (fonte: Washington Post) e usare tecniche vietate dall'amministrazione Obama, come quella di mettere delle ciambelle per far uscire gli orsi dalle tane e usare fari per accecare i lupi.  I cacciatori potranno tornare a usare mezzi che erano stati banditi dall'amministrazione Obama per proteggere gli animali, in particolare orsi e lupi ed i l...

12-06-2020

Leggi tutto
ECLISSI DI LUNA, OGGI 5 GIUGNO 2020, SARA' VISIBILE IN TUTTA ITALIA.

ECLISSI DI LUNA, OGGI 5 GIUGNO 2020, SARA' VISIBILE IN TUTTA ITALIA.

  Oggi, venerdì 5 Giugno 2020, avremo un nuovo spettacolo astronomico visibile splendidamente da tutta Italia: sarà il turno della seconda eclissi di Luna del 2020, in occasione della Luna Piena della Fragola, mentre la prima c’è stata la sera del 10 Gennaio 2020. “L’eclissi di Luna che avverrà stasera non sarà un’eclissi come quella che ci tenne letteralmente con il naso all’insù il 27 Lugli...

05-06-2020

Leggi tutto
COVID 19, PERCHE' LE FORZE ARMATE NON CHIAMANO MEDICI ED INFERMIERI GIA' PRONTI PER ESSERE IMPIEGATI?

COVID 19, PERCHE' LE FORZE ARMATE NON CHIAMANO MEDICI ED INFERMIERI GIA' PRONTI PER ESSERE IMPIEGATI?

In un momento storico in cui appare di assoluto rilievo avvalersi di professionalità qualificate e rapidamente impiegabili per far fronte all’emergenza sanitaria in corso, e alla luce del fatto che allo stato attuale (e probabilmente per molti altri mesi) i relativi concorsi per i reclutamenti nelle Forze Armate sono stati sospesi o rinviati a data da destinarsi, l’Unità delle Professioni Sanita...

03-06-2020

Leggi tutto
UN TORO AL MACELLO AGGREDISCE OPERAIO CHE E' GRAVE.

UN TORO AL MACELLO AGGREDISCE OPERAIO CHE E' GRAVE.

FDN - Roma - Il toro era stato portato dentro uno stanzone, quando si è innervosito, forse a causa dell'odore e la percezione di cosa avvenisse in quell'edificio. Si è avventato contro un operaio che non è riuscito ad evitare la forza dell’animale. Il toro, mentre veniva portato al reparto macellazione, ha iniziato a scalciare più volte colpendo il dipendente in modo violento ed è riuscito a sali...

03-05-2020

Leggi tutto